7 febbraio: Concerto presentazione "Nautilus" - Prima Nazionale

Valutazione attuale:  / 308
ScarsoOttimo 

Venerdì 7 febbraio alle 20.30 presso Ammirato Culture House, si terrà il concerto di presentazione ufficiale del secondo cd di Tran(ce)formation Quartet, intitolato “Nautilus”, pubblicato e distribuito dall’etichetta discografica pugliese Workin’ Label, In uscita il 27 gennaio 2014. Oltre al quartetto, composto da Giorgia Santoro ai flauti, Adolfo La Volpe alle corde, Marco Bardoscia al contrabbasso e Pippo D’Ambrosio alle percussioni, sarà ospite del concerto, il sassofonista Roberto Gagliardi, che ha collaborato nel disco come autore ed esecutore.

“Nautilus” segna un’ulteriore maturazione del personalissimo sound dell’ensemble, basato sul dialogare e contaminarsi di linguaggi musicali differenti, quali il jazz, la musica contemporanea, il rock, le musiche tradizionali del nord dell’India e del bacino del Mediterraneo. Il titolo del cd evoca un’idea di esplorazione di un mondo fantastico (si ricordi il sottomarino del capitano Nemo nel celebre romanzo di Verne “Ventimila leghe sotto i mari) di ricerca di ciò che è “meraviglioso”, inteso nel senso più proprio del termine, di ciò che suscita meraviglia, ed inaspettato, in questo ponendosi come l’ideale prosecuzione del primo cd “Entrance” (© Leo Records 2011), basato sul rapporto tra musica improvvisata e stati trascendenti; ma “Nautilus” è anche il nome del mollusco la cui conchiglia, con la sua caratteristica forma a spirale, porta in sé un ideale di armonia formale e strutturale costruita sul rapporto aureo.

Le sonorità del quartetto, e spesso i titoli stessi dei brani: “Biancaneve”, “Ninna nanna”, conducono l’ascoltatore in una dimensione onirica, di volta in volta ipnotica, fiabesca oppure straniante; non a caso il viaggio si conclude con “Over the rainbow”, unico brano non originale del cd, trasformato però in una eterea ascensione verso lo spazio, oltre l’arcobaleno.

Il Tran(ce)formation Quartet, nato nel 2006 da un’idea di Giorgia Santoro e Adolfo La Volpe, ha alle spalle numerosi concerti ed un cd, "Entrance", edito nel 2011 per la Leo Records, etichetta inglese che è da vent'anni un punto di riferimento per la musica improvvisata europea e mondiale, e che ha in catalogo lavori di artisti quali Sun Ra, Anthony Braxton, Cecil Taylor, Steve Lacy. “Entrance” ha ricevuto favorevolissimi consensi da parte della critica nazionale ed estera; è stato trasmesso in tutto il mondo da emittenti radiofoniche internazionali: Radio Ciutat Vella, Barcelona (Spain),  Radio T, Chemnitz (Germany), CHRW Station of the University of West, Ontario (Canada), La Nuit des Sauriens, Paris (France), Berkeley (California), Battiti Rai RadioTre (Italy).

Il quartetto ha appena terminato la registrazione di un secondo cd, intitolato “Nautilus”, che segna un’ulteriore maturazione del personalissimo sound dell’ensemble, basato sul dialogare e contaminarsi di linguaggi musicali differenti, quali il jazz, la musica contemporanea, l’improvvisazione radicale, le musiche tradizionali del nord dell’India e del bacino del Mediterraneo, il tutto arricchito dall’uso di strumenti millenari come il bansuri, lo xiao e l’oud. Le sonorità del quartetto conducono l’ascoltatore in una dimensione onirica, di volta in volta ipnotica, fiabesca oppure straniante in un’eterea ascensione verso lo spazio.

Ammirato Culture House è a Lecce in via Di Pettorano, 3. L’Ingresso è libero. Info tel.327.7357690 

  • GIORGIA SANTORO flauto, ottavino, flauto contralto, flauto basso, bansuri, xiao, scacciapensieri, voce, effects
  • ADOLFO LA VOLPE chitarra elettrica, chitarra acustica, lapsteel, oud, effects
  • MARCO BARDOSCIA contrabbasso
  • PIPPO D'AMBROSIO batteria,tabla, tamburi a cornice, percussioni

MAGGIORI INFORMAZIONI

Guarda il Video >>

 

 

Pin It

7corde.it on Facebook


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.