Carmen City Band "La Strada Meno Battuta"

Valutazione attuale:  / 6

Carmen City Band "La Strada Meno Battuta" - CopertinaDietro al progetto Carmen City Band si cela l'estro del giovane Manuel Lorenzetti, cantante ed Artista poliedrico, eclettico nelle influenze e personale nella cifra espressiva.

"La Strada Meno Battuta" è viaggio in un cantautorato raffinato nei testi ma allo stesso tempo legato a sonorità che sanno di popolare, bandistico, a tratti circense, sottolineate ed enfatizzate dalla componente d'arrangiamento e dal sound complessivo dell'album.

Vi si scorgono certamente riferimenti ad aspetti diversi di autori come Capossela, De Andrè, o come il compianto Rino Gaetano; ma Lorenzetti si smarca da qualsiasi ipotesi o tentazione imitativa con uno stile di scrittura e d'interpretazione ben definito, caratteristico e riconoscibile.

Leggi Tutto ed Ascolta un Brano >>

Antonello Giliberto “The Mansion of Lost Souls”

Valutazione attuale:  / 8

Antonello Giliberto cover dell'albumThe Mansion of Lost Souls” è il primo lavoro solista del siracusano Antonello Giliberto, chitarrista influenzato da Rock, Fusion e Jazz, ma di chiara matrice neoclassica.

Musicista, docente, collaboratore della nota rivista "AXE", endorser ufficiale degli strumenti "CQuadro Guitar Works", Antonello conosce la musica in varie forme e si presenta con un prodotto che riassume in maniera esplicativa la sua esperienza chitarristica.

L'album è un full-lenght strumentale di dodici tracce, un esordio che sa di vittoria, di rabbia, potente ma allo stesso tempo drammatico e nostalgico.

Leggi tutto e Guarda il Video >>

Six Minute Century "Wasting Time" - Nightmare Records

Valutazione attuale:  / 2

Six Minute Century "wasting time" CopertinaNati a Houston, Texas, nell’estate del 2004, i Six Minute Century sono una delle più note band Prog/Power Metal del Sud degli States.

E proprio le sonorità tipiche che caratterizzano l’area meridionale degli Stati Uniti si fondono pienamente con i loro ritmi incalzanti, dando vita a composizioni appassionate che non pretendono di stupire l’orecchio dell’ascoltatore con un vertiginoso susseguirsi di note e accordi, ma che mirano al cuore anche attraverso testi incentrati su eventi storici significativi.

L’album di debutto “Time Capsules” (2008) aveva già dato alla band la sua esatta collocazione musicale, che viene ribadita e rinforzata con il secondo lavoro, “Wasting Time”, pubblicato il 15 Ottobre 2013 dall’etichetta Nightmare Records.

Leggi tutto ed Ascolta il Teaser >>

Altair "Lost Eden" - Power Prog Records

Valutazione attuale:  / 3

Altair "lost eden" - CopertinaSe sull'autoradio della vostra macchina, sull’iPod o su qualsiasi altro marchingegno riproduttore di musica sparate a tutto volume gruppi come Angra, Sonata Arctica e - perché no - Gamma Ray, allora aggiungete alla playlist anche gli Altair!

“Lost Eden”, più che un paradiso perduto, è un paradiso ritrovato per chi è in cerca di un album dal sound pertinente al genere, di brani ben fatti ed di una più che buona esecuzione da parte di tutti i membri di questa band italiana.

Già dal preludio gli intenti della band sono ben chiari e non si smentiscono con le successive tracks, che si rivelano “di carattere” e decisamente Power.

Leggi tutto ed Ascolta un Brano >>

ANVIL THERAPY “Away from Here” - Underground Symphony

Valutazione attuale:  / 7

ANVIL THERAPY - “Away from Here”Un grande debutto per i fiorentini Anvil Therapy, che ci presentano un viaggio nei meandri dell'inconscio ai confini della realtà con il loro “Away from Here”, edito da Underground Symphony Records.

Un Progressive in piena regola, di quelli fatti bene, una rivisitazione personale del genere che ben riassume la peculiarità artistiche e le capacità tecniche di tutti i membri della band.

Andrea Betulanti (voce), Alessandro Berchicci Soave (chitarra), Dario Calamai (tastiere), Stefano Filipponi (basso) e Michel Agostini (batteria) ci presentano un album denso di sonorità oscure, di introspezioni, di richiami onirici che loro stessi definiscono “Un viaggio introspettivo negli angoli nascosti della mente umana che racconta fissazioni, debolezze e la follia che può tormentare. Ogni canzone è una storia, tutte collegate tra loro da un Progressive Metal potente, melodico e puro.”

Leggi tutto e Guarda il Video >>

Lenz "De Fault"

Valutazione attuale:  / 4

Lenz "De Fault" Copertina“De Fault” è il titolo del primo lavoro scritto e prodotto da Damiano Lenzi, in arte Lenz.

Undici brani che percorrono, in poco più di trenta minuti, territori tipici dell’Industrial contaminati da influenze post-Punk: suoni, rumori, sintetizzatori e tastiere, riff di chitarra ipnotici come la voce stessa, che sembra provenire da uno studio di registrazione in orbita su Marte.

Lenz ha creato un disco che risulta molto particolae al primo ascolto, e già assuefacente dal secondo; le atmosfere spesso sono cupe e umide.

Leggi l'Articolo >>

7corde.it on Facebook


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.