Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 

Gianfranco Continenza "Dusting The Time"Gianfranco Continenza è artista dalla carriera solida e di un'esperienza decisamente invidiabile: può vantare di aver collaborato con artisti del calibro di Bill Evans, Joe Diorio, Mark Egan, Don Mock, Marco Minnemann e di molti altri.

In questo suo ultimo album, "Dusting The Time", edito da Videoradio Edizioni Musicali, si coglie immediatamente l’esperienza del chitarrista, con il suo fraseggio molto fresco, affiancato ad arrangiamenti e suoni che spesso riprendono il gusto degli anni 80-90 dei Tribal Tech e dei Weather Report.

Il disco sembra configurarsi come un racconto autobiografico, un riassunto delle molteplici influenze che hanno solcato il suo playing e il suo flusso compositivo.

Ciò è evidente soprattutto dai brani con intenzioni raggae, quasi Scofieldiane, e dalle frasi che ricordano il miglior progressive italiano (merito anche della collaborazione di Walter Martino dei Goblin).

Hanno collaborato con Gianfranco, oltre al già citato Walter Martino, anche Don Mock, Bob Mintzer (Yellowjackets), John Beasley (Steely Dan, John Patitucci), Mark Egan (Elements, Pat Metheny Group, Gil Evans Orchestra, Sting), Michael Manring, Tetsuo Sakurai (Casiopea), Alessandro Centofanti, Dino D’Autorio.

L'album, in sintesi, strizza l'occhio alla fusion di vecchia scuola (le sonorità complessive ricordano gli Yellowjackets degli anni '80). Un album “fusion” nel senso stretto della sua definizione, che regala un ascolto piacevole agli aficionados che storcerebbero il naso ascoltando sperimentalismi più contemporanei.

Guarda la Presentazione dell'Album al TG3 >>

Pin It