Motorfingers “Black Mirror” - logic(il)logic

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 

motorfingers black mirrorCosa succede quando si mescolano influenze di gruppi quali Metallica, Motley Crue, Guns‘n’Roses ed anche un po’ di Nickelback? I Motorfingers l’hanno fatto e ne è venuto fuori il favoloso “Black Mirror”.

I modenesi Clay (voce), Max (chitarra), Spy (chitarra), Nox (basso) ed Alex (batteria) avevano le idee ben chiare quando hanno iniziato a lavorare al loro debut album: tirare fuori tutta l’energia che avevano accumulato in anni di esperienza nel settore ed unire il loro talento per creare un album degno di far parte della scena Rock moderna.

La buona riuscita è evidente già dalle prime note di “Bastards and Saints” e dalle seguenti “Dust Over Stone” e “In My Dreams”, dal suono deciso e penetrante. “Mad Crime” è sicuramente il pezzo migliore dell’album: arpeggi che hanno il potere di incantare per poi finire in un’esplosione elettronica che lascia quasi senza fiato.

E non sono da meno neanche le più melodiche “Fallen Brother” e “My Soul”, dal sound intenso ed accattivante.

motorfingersOttima scelta quella di concludere l’album con “Out of Control” ed “Here I Am”, che racchiudono in sé tutto lo stile della band, lasciando l'ascoltatore con la sensazione di non averne ancora abbastanza.

Non si esagera nel definire “Black Mirror” - edito da logic(il)logic - un ottimo album, il lavoro di una band davvero degna di calcare le scene Rock anche al fianco di nomi ben più conosciuti.

Probabilmente i Motorfingers non avranno vita facile nel mercato discografico italiano, ma potrebbero fare un'ottima carriera fuori dai nostri confini: un prodotto del genere sarebbe certamente e fortemente apprezzato dal pubblico internazionale.

Ascolta “In My Dreams” >>

Pin It

7corde.it on Facebook


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.